pensieri - GRUPPO DI PREGHIERA "I TABERNACOLI" Brescia

GRUPPO PREGHIERA
"I TABERNACOLI "- Brescia -
Vai ai contenuti

Menu principale:

riflessioni
Per amare la preghiera, occorre cercare fino in fondo l’arco della verità.  -  Le persone che frequentano la preghiera “I TABERNACOLI” devono trovare il desiderio nel concentrare la loro coscienza presentandosi a Dio con molta umiltà e mitezza, nel togliere la maschera della propria vita e saperla mettere ai Suoi piedi, restare in silenzio davanti al Tabernacolo, avere il coraggio di togliere i nostri fariseismi, sistemare i nostri disordini e tutte le miserie che non piacciono a Dio.
Nell’incertezza delle nostre fragilità, occorre partire bene nel sapere entrare  in preghiera del cuore , occorre passare sotto l’arco della verità
Occorre comprendere che l’inizio può trovare il suo rischio, nel volere entrare nella preghiera del cuore  senza pagare lo scotto della delusione.
Per questo occorre fare in noi la verità, e davanti al Tabernacolo, saper mettere il dito nella piaga per purificare il nostro contegno morale e spirituale. Per fare questo bisogna chiedere al Signore con l’aiuto della Madonna, di cercare in noi la volontà, nel mettere il nostro passato ai piedi del Tabernacolo , presentare tutti i nostri problemi, piano piano, comprenderemo l’importanza nel pentirsi  e riparare quanto di male abbiamo fatto.
Solo in questo modo avremo il coraggio di restare alla presenza del Signore nel calarci dentro i nostri lati negativi con molta oggettività e fiducia
Ecco, restare davanti al Tabernacolo togliendo la maschera della nostra vita, Lui ci incoraggia a perseverare con la grazie del perdono attraverso la riconciliazione a Dio per mezzo della Confessione.
Nel seguito, occorre cercare un Sacerdote che sia per noi un Padre Spirituale che ci aiuti a perseverare nel nostro impegno, ci aiuti a ponderare nelle nostre responsabilità, possa arrivare a conoscere tutto quanto vi è stato in noi, per farci capire che solo attraverso la volontà si superano le nostre debolezze, scoprendo la grandezza della Misericordia che Dio ha verso di noi, tutto questo lo possiamo scoprire attraverso la preghiera fatta con umiltà e amore; riconoscere che noi siamo peccatori, per trovare una buona soluzione per chiedere perdono a Dio, si deve fare ogni sera un esame di coscienza e ricercare gli errori commessi durante la giornata per chiedere perdono al Signore delle nostre debolezze.
E’ doveroso, Confessarsi almeno una volta al mese e avere anche l’opportunità con il Sacerdote di trovare dello spazio per un dialogo per approfondire i nostri sentimenti nella Fede.

Cervobianco

Torna ai contenuti | Torna al menu